Progetto bilinguismo

“I nostri figli vivranno ancora più di noi in un mondo cosmopolita e bisogna dar loro gli strumenti perché si trovino a proprio agio nei loro rapporti con gli altri”
Elisabeth Deshays: “Come favorire il bilinguismo dei bambini”

 

Uno di questi strumenti è la lingua inglese.

Al nido Tick Tack Kids i bimbi hanno la possibilità di giocare ogni giorno, durante  tutto l'anno, con l'inglese: dalla canzone di benvenuto al mattino "Hello, what's your name?" alle azioni di tutti i giorni come " Let's go and eat some fruit now!" e "Now kids, let's make a train and join our friends!", passando attraverso i laboratori e le attività proposte durante la giornata all'asilo.

La presenza di educatori-insegnanti d’inglese fa sì che i bimbi del Tick Tack facciano quotidianamente esperienza della lingua straniera giocando e divertendosi grazie a storie, canzoni e giochi: in questo modo apprendono l'inglese in modo naturale e graduale, attraverso i gesti di tutti i giorni.

Come si propone l’inglese al Tick Tack Kids?
Al nido ci si propone di sensibilizzare i bambini alla lingua inglese attraverso il continuo ascolto, fino ad acquisire familiarità con la pronuncia e favorendo una predisposizione verso lo studio della lingua inglese per il futuro. Le principali capacità che si desidera promuovere nel bambino sono la comprensione del linguaggio e l’apprendimento di vocaboli, che saranno a loro volta la base per lo sviluppo delle capacità di comunicazione nei successivi livelli educativi.

Il metodo d’insegnamento della lingua inglese
Al nido Tick Tack ci si avvale di una gamma di diverse tecniche e forme di lavoro che si concentrano sul bambino (learner-centered) tra le quali l’insegnante sceglie di volta in volta la più adatta.
Il Metodo Naturale: garantisce al bambino il massimo contatto con la lingua straniera e mette in risalto l’ascolto e la comprensione dei contenuti rivolti al bambino.
Il Metodo Diretto: si basa sull’uso della lingua straniera a costo di ridurre o anche eliminare del tutto l’utilizzo della lingua madre. Grazie a questo metodo i bambini sono circondati dalla lingua straniera e possono conoscere il mondo direttamente nella nuova lingua.
Il Metodo TPR (Total Physical Response, Risposta Fisica Totale): la principale caratteristica del TPR consiste nel collegare la lingua da apprendere con il movimento, le azioni e la fisicità. Questo metodo è molto utile nel lavoro con i bambini in quanto permette di soddisfare il loro naturale bisogno di movimento.

Quali contenuti si propongono ai bambini in forma ludica?
Temi, situazioni, lessico:
gli animali, la mia famiglia; i colori; la natura; le parti del corpo, le emozioni, gli stati d’animo.
Categorie grammaticali: sostantivi, verbi, aggettivi, pronomi, preposizioni, articoli, congiunzioni.
Situazioni e funzioni comunicative: salutare, presentarsi, ringraziare, fare domande, rispondere, esprimere emozioni e sentimenti, agire, proporre.

 

condividi
Iscriviti alla Newsletter
sarai sempre aggiornato su novità, eventi e progetti della Coop.va

Dona il tuo 5x1000

Loading…