Genitori ed educatori, insieme

Comunità è partecipazione

“Ho scelto questo nido perché mi aveva colpito a livello di pancia, qualcosa negli ambienti, negli spazi nell’accoglienza che avevo avuto da parte del personale” Laura mamma di S.

La partecipazione delle famiglie avviene ancora prima dell’inizio dell’asilo. In che modo? Ad esempio nella scelta di tenere le porte del nido aperte durante tutto l’anno e non solamente nelle giornate di open day o dedicate alle iscrizioni.

“Nel tempo ho potuto appurare che questo non è solamente un luogo dove vengono curati i bambini, ma dove viene accolta la famiglia, il genitore. Questo è un nido nel senso più ampio del termine”

Quando inizia l’esperienza di vita del nido comincia la proposta della partecipazione. Da un lato una partecipazione data, dall’altra una partecipazione proposta.

La partecipazione data è quella del coinvolgimento dei genitori, fatta soprattutto attraverso gli strumenti di documentazione, come il Diario di sezione o gli strumenti di comunicativi che mettono il nido in contatto con le famiglie, raccontando la quotidianità del servizio.

La partecipazione proposta è quella di far parte degli organi rappresentativi dei genitori, come il Comitato di Partecipazione, per mettersi in gioco, essere promotori di idee, consigli e critiche al servizio, sapendo che negli educatori è possibile trovare ascolto, dialogo e confronto. In questo modo si crea una preziosa condivisione delle esperienze e delle scelte con le famiglie. I genitori che si propongono come rappresentati di sezione diventano anche interlocutori privilegiati, oltre che membri, dell’Associazione di Promozione Sociale Caracol.

Nel 2015 alcune famiglie del Nido di Sofia decidono di dare un vestito ufficiale alla rete che in modo naturale si era creata negli anni di frequentazione del nido. Ad oggi sono 200 le famiglie iscritte all’associazione.

“Il tempo che impegno in Caracol non lo vivo come un tempo che sottraggo ai miei figli ma un tempo che investo per me e la mia famiglia per qualcosa della quale possiamo usufruire tutti insieme. L’entrare in contatto con tante famiglie diventa un’opportunità di scambio e confronto sui bambini e su noi come persone”.

I genitori dell’associazione si propongono di creare momenti conviviali in cui le famiglie si possano confrontare, affinché nascano idee e iniziative da condividere all’interno dei nidi ma anche da portare nel territorio.
Obiettivo dell’associazione è il sostegno della genitorialità in tutte le sue forme e portare fuori dal microcosmo del nido le opportunità incontrate per renderle fruibili ad altre famiglie.
Caracol organizza i Family Cafè - spazi di dialogo e gioco per bambini e genitori facilitati da educatori-;  incontri tematici con esperti, un programma di outdoor education con gite per le famiglie nell’Appenino Tosco Romagnolo con guide ambientali ed escursionistiche.
Il desiderio è di continuare ad accompagnare le famiglie in un percorso di crescita che inizia al nido ma continua nella scuola dell’infanzia.

La passione e l’impegno dei genitori di Caracol e la professionalità degli educatori e pedagogisti dei servizi all’infanzia della coop.va Paolo Babini sono elementi preziosi nella costruzione della piccola comunità educante che nasce al nido e si apre al territorio.

Appuntamenti al Nido:

  • INCONTRO CON I GENITORI DEI NUOVI ISCRITTI (seconda metà di giugno) per conoscerci e programmare il periodo di ambientamento
  • COLLOQUIO CON I GENITORI (fine agosto e febbario) per raccontare del proprio bambino e condividere bisogni e preoccupazioni con gli educatori di sezione
  • LA MERENDA DI BENVENUTO ai bambini e ai genitori per giocare insieme e iniziare l’anno educativo in un clima di convivialità (inizio settembre)
  • ASSEMBLEA DEI GENITORI ed incontri di sezione (fine ottobre e maggio) per condividere il progetto educativo dell’anno, co-costruire proposte per i bambini e narrare le esperienze fatte
  • LE FESTE
    Il Natale è festeggiato insieme alle famiglie e all’interno del nido come occasione per trascorrere un tempo di gioco con i propri bambini, condividere la gioia e la speranza che la nascita di ogni neonato genera nelle nostre famiglie, a partire dal racconto della nascita di Gesù

La festa del papà e della mamma sono due occasioni per aprire le porte del nido alla coppia genitore-bambino (“una mattina al nido con papà”, “una merenda al parco con le mamme”)
La festa di fine anno è un momento di convivialità organizzata insieme al Comitato di Partecipazione e realizzata talvolta in fattoria didattica al fine di ampliare le esperienze proposte ai bambini nell’anno educativo

  • I LABORATORI sono per i genitori una bella opportunità per conoscersi e instaurare  relazioni di amicizia; un tempo nel quale costruire insieme allestimenti per le feste o preparare materiali utilizzati dai bambini.

condividi
Iscriviti alla Newsletter
sarai sempre aggiornato su novità, eventi e progetti della Coop.va

Dona il tuo 5x1000

Loading…